Distacco di Retina

 Home / Info Pazienti / Oftalmologia / Patologie della retina / DISTACCO DI RETINA

Il distacco di retina è una delle più gravi patologie che intessano la vista e l’occhio.
È la separazione della retina dal tessuto sottostante, la coroide.

  • + Approfondisci
    Open or Close


    Sintomi

    Il paziente può percepire l’improvvisa comparsa di lampi luminosi (fosfeni), corpi mobili vitreali (miodesopsie), appannamento del campo visivo con la sensazione di una tenda che offusca la visione. Questi sintomi non indicano necessariamente un distacco di retina ma possono essere sintomi premonitori e quindi va contattato immediatamente il proprio oculista.

    Trattamento

    In caso di rottura retinica diagnosticata tempestivamente, può essere sufficiente intervenire con un trattamento laser per riparare la retina.
    In caso di distacco di retina, è necessario un intervento chirurgico per riportare la retina nella sua posizione fisiologica.

    Esistono due tipi di intervento:

    • Posizionamento di cerchiaggio e piombaggio;
    • Vitrectomia con mezzi tamponanti.

    Il cerchiaggio sclerale consiste nel posizionare una banda in silicone attorno al globo oculare in modo che la parete dell’occhio venga spinta verso l’interno favorendo meccanicamente il riaccollamento della retina. Viene effettuato in sala operatoria dopo aver praticato una anestesia loco-regionale.

    La vitrectomia invece consiste nell’appianare la retina non dall’esterno ma dall’interno con dei sistemi mini invasivi. La vitrectomia è eseguita per mezzo di uno strumento (vitrectomo) che taglia e aspira il corpo vitreo. Il vitrectomo viene introdotto nell’occhio attraverso una piccola apertura nella sclera, la parte bianca dell’occhio. Insieme al vitrectomo sono necessari, una fibra ottica per illuminare la cavità oculare ed un cannello d’infusione per sostituire il liquido vitreale asportato dal vitrectomo, mantenendo costante la pressione endo-oculare. Questi strumenti accessori sono inseriti in altrettante aperture della sclera. 

    Tanto più piccole sono queste aperture, meno invasivo è l’intervento per l’occhio del paziente. A fine intervento vengono molto spesso lasciate delle sostanze tamponanti (gas, olio di silicone, aria) per facilitare l’appianamento della retina.


Poliambulatorio delle Muse
Poliambulatorio delle Muse